Eugenio in via di gioia - Cerchi

Oggi ascoltiamo la canzone di un gruppo musicale che si chiama "Eugenio in via di gioia"

Prima di guardare il video facciamo qualche esercizio.

1. Racconta di che cosa hai paura tu?

2. Collega le immagini alle parole

1. La lumaca 2. Il mostro 3. Il cerchio 4. La morte 5. Il compiuter 6. La cameretta

3. Metti i verbi nella forma corretta del futuro semplice:

(io) non lo (capire) ___ mai
(il compiuter) non lo (capire) ___ mai
(tu) non lo (capire) ___ mai

4. Guarda il video e racconta di che cosa ha paura il protagonista e altri personaggi della canzone:

5. Sai cosa signisicano queste parole? Trova il significato coretto e poi metti le parole al posto giusto nelle frasi.

al di là
lassù
giù

Там наверху
По ту сторону
Внизу

...Sali le scale per scoprire cosa c'è ___...
...E la lumaca non sa se credere ____ del proprio guscio...
...Guardi ___...

6. Inserisci i pronomi e la lettera finale dei partecipi passati giusti

Ho paura della morte
Io non __ conosco, io non __ho mai vist_ in faccia
Ho paura dei mostri, loro sono cattivi
E si muovono al buio nella mia cameretta
Quando spengo la luce
Io non __ ho mai vist_ in faccia e forse non esistono
Forse non esisto, non __ sono mai vist_
E non __ capirò mai, non __ capirò mai
Non __ capirò mai, non __ capirò
Mai

7. VERO o FALSO

1. la lumaca non sa se credere al di là del proprio guscio VERO | FALSO
2. E il computer non sa se credere nell'uomo VERO | FALSO
3. Il
protagonista ha paura della sorte VERO | FALSO
4. Il compiuter pensa di essere un uomo VERO | FALSO
5. Il protagonista non ha mai pensato di essere Dio VERO | FALSO

8. Guarda il video ancora una volta e controlla gli esercizi.

Прочитай и переведи текст. Но будь внимателен, здесь есть конструкции и грамматика более продвинутых уровней владения языком, не переживай, если не понимаешь всю песню целиком. Эти места выделены нижним подчеркиванием

Ho paura della morte
Io non la conosco, io non l'ho mai vista in faccia
Ho paura dei mostri, loro sono cattivi
E si muovono al buio nella mia cameretta
Quando spengo la luce
Io non li ho mai visti in faccia e forse non esistono
Non esistono, non esistono, non esistono
Forse non esisto, non mi sono mai visto
E non lo capirò mai, non lo capirò mai
Non lo capirò mai, non lo capirò
Mai
E la lumaca non sa se credere al di là
Del proprio guscio
E il computer non sa se credere nell'uomo
In fondo gli occhi non ha per vederlo
Ha tutte le risposte
A tutte le domande
Che non ha mai formulato
Convinto che sia suo il cervello che ha usato
Si sente già il centro esatto del creato
E non lo capirà mai, non lo capirà mai
Non lo capirà mai, non lo capirà
E quando guarda giù ha paura di cadere
Perché non sa vedere oltre
Come me, ha paura della sorte
Così si affida alla ragione in cerca di una soluzione
Da non sapere se creder nell'uomo
Adesso pensa di essere un uomo
Che non sapevo se creder nell'io
Adesso penso di essere Dio
Dio che paura
Ma chi l'avrebbe detto
Che questa creatura avesse coscienza di sé
E fame di conoscenza anche se non lo capirà mai
Non lo capirà mai, non lo capirà mai, non lo capirà
E tu che ti senti un cerchio perfetto in un piano infinito
Sali le scale per scoprire cosa c'è lassù
Ma non ti stai muovendo
Stai cambiando solo piano piano
Tu non stai cercando
Stai cambiando solo piano piano

E guardi giù
Giù
Cerchi dappertutto ma non la vedi la sfera
Cerchi dappertutto ma non la vedi la sfera
Cerchi dappertutto ma non la vedi la sfera
Cerchi dappertutto ma non lo capirai mai
Non lo capirai mai, non lo capirai mai, non lo capirai
Ma non lo capirai mai, non lo capirai mai
Non lo capirai mai, non lo capirai